14 Maggio 2020
Pubblicazione
La letalità apparente e quella reale di COVID-19
La letalità di un epidemia è il tasso di morti per numero di persone infette. Durante il decorso di una epidemia così violenta come quella di COVID19 determinare la vera letalità sarebbe fondamentale per pianificare una politica di contenimento e mitigazione, ma è molto complicato, perché i contagiati più gravi muoiono dopo aver contratto il virus e questo tempo è fortemente variabile e a volte non è neanche registrato. Durante l'evoluzione in corso quel che si misura è il rapporto tra contagiati ed i decessi registrati in un dato giorno. Questa è una cosa diversa, che si chiama letalità “apparente". In questo lavoro, pubblicato sulla rivista Le Scienze, si spiega che è veramente molto diversa, varia molto nel tempo e solo al termine dell'epidemia tende alla letalità vera.
Le Scienze Online - 13/05/2020
24 Aprile 2020
Pubblicazione
Verso una stima di morti dirette e indirette per Covid
Spesso si sente dire che il numero di vittime che sta mietendo l’epidemia di SARS-CoV-2 in Italia sia ben superiore ai numeri che ci vengono forniti quotidianamente dalla Protezione Civile. Inoltre si leggono sempre più notizie relative a decessi non direttamente dovuti al virus ma indirettamente dovuti all’epidemia: sono spesso persone con patologie serie, che nulla hanno a che vedere con Covid-19. In questo articolo si cerca di supplire a questa lacuna, fornendo una stima ragionevole di tali decessi tramite l’analisi statistica dei dati messi a disposizione dall’Istat sui decessi totali che sono avvenuti in Italia fino al 4 aprile 2020, anche elaborando scenari che partono dalla constatazione della minore prevalenza di donne nella mortalità da Covid-19.
Scienza in rete - 24/04/2020
April 21, 2020
Publication
Thermoplasmonic‐Activated Hydrogel Based Dynamic Light Attenuator
This work describes the morphological, optical, and thermo‐optical properties of a temperature‐sensitive hydrogel poly(N‐isopropylacrylamide‐co‐N‐isopropylmethacrylamide) [P(NIPAm‐co‐NIPMAm]) film containing a specific amount of gold nanorods (GNRs). The light‐induced thermoplasmonic heating of GNRs is used to control the optical scattering of an initially transparent hydrogel film. A hydrated P(NIPAm‐co‐NIPMAm) film is optically clear at room temperature. When heated to temperatures over 37 °C via light irradiation with a resonant source (λ = 810 nm) to the GNRs, a reversible phase transition from a swollen hydrated state to a shrunken dehydrated state occurs. This phenomenon causes a drastic and reversible change in the optical transparency from a clear to an opaque state.
Advanced Optical Materials - 21/04/2020

Centeri di Ricerca