Materials

NANOTEC is engaged in various aspects of materials research for advanced applications. Research activities are focused on growth and synthesis with various physical and chemical methodologies (CVD, MOCVD, MBE, PVD, PECVD, self-assembling, sol-gel, etc); based on fundamental research, we elucidate principles underpinning processing-structure-property relationships in functional materials and nanomaterials both inorganic and organic, and their hybrids and nanocomposites, with interesting electronic, magnetic, optical, mechanical or catalytic properties; we exploit those relationships to introduce new functionalities in materials science and build a basis for “predicting” new materials based on the established principles. Topics covered include III-V semiconductors, Si-based alloys, organic semiconductors, dielectrics, piezoelectrics, ferroelectrics, nanomaterials, graphene, 2D-materials, nanocomposites, colloidal nanocrystals, non-crystalline solids, self-assembled monolayers and functional surfaces. Through these efforts, NANOTEC aims to create advanced materials that contribute to society functional innovations.

Inorganic Semiconductors

Our objective here at CNR-Nanotec is the development of new semiconducting materials and nanostructures representing the foundation of more efficient, high performance, low power consumption optoelectronics…

Organic Materials

Organic materials π-conjugated with photo- and electroactive properties have a crucial role in field of organic electronics including applications such as organic solar cells (OSC), organic light emitting diodes (OLEDs)…

Graphene & Other 2D- Materials

The work on Graphene and related 2D layered materials in the Apulian Graphene Lab at CNR-NANOTEC institute is addressed minly to the development of methodologies of Production and Material Processing. We also develop simple devices…

multifunctional-oxides-smart-coatingsr

Multifunctional Oxides & Smart Coatings

A wide range of metal-oxides exhibit intriguing properties and multiple functionalities. These materials are the subject of many experimental and theoretical studies, since they have found broad applications…

nanostructures-self-assemblingr

Nanostructures & Self-Assembling

Nanomaterials are coming into use in healthcare, electronics, cosmetics, catalysis and other areas, because they bring novel  mechanical, electrical, thermal, optical, electrochemical, catalytic properties…

Colloidal Inorganic NanocrystalsR360

Colloidal Inorganic Nanocrystals

Colloidal Inorganic Nanocrystals otherwise known as ‘artificial atoms’ because the density of their electronic states, which controls many physical properties, can be regularly tuned by maneuvering the chemical composition…

Complex and anisotropic fluids

Liquid crystals are versatile materials, with outstanding anisotropic properties which can be a model for turbulence, a guide for the self assembling of nanoparticles or quantum dots…

Latest News

Jam session Nanotec... note di scienza su scala nanometrica

Lecce, 27 settembre 2019 - ex monastero degli Olivetani "CAR-T: l'alba di una nuova era"  con: Attilio Guarini (IRCCS Istituto Tumori “Giovanni Paolo II” di Bari)  introduce e modera: Marco Ferrazzoli (Ufficio Stampa CNR Roma) a cura di: Gabriella Zammillo 

Le CAR-T (Chimeric Antigens Receptor Cells-T) sono cellule modificate in laboratorio a partire dai linfociti T. Rappresentano una nuova strategia di cura che sfrutta il sistema immunitario per combattere alcuni tipi di tumore come linfomi aggressivi a grandi cellule e leucemie linfoblastiche acute a cellule B. Il prof Attilio Guarini, ematologo all’Istituto tumori Giovanni Paolo II di Bari, le definisce la “vis sanatrix naturae della antica medicina salernitana”, trattandosi del potenziamento dell’attività citotossica dei linfociti del paziente opportunamente ingegnerizzati per riconoscere e contrastare alcuni tipi di cellule tumorali.

 

Le CAR-T possono quindi essere definite un “farmaco vivente” proprio perché prodotto a partire dalle cellule dello stesso paziente aprendo così ad un nuovo mondo, considerato che i farmaci convenzionali sono prodotti da sostanze chimiche o, in alternativa, sono anticorpi prodotti in laboratorio dai biologi. Un trattamento estremamente complesso e costoso, non sempre applicabile, ma laddove possibile, dai risultati incoraggianti per le aspettative di vita. Lo sviluppo di nuove tecnologie per la produzione di CAR-T è parte integrante delle attività di ricerca condotte dal TecnoMed Puglia, il TecnoPolo per la Medicina di Precisione, coordinato da Giuseppe Gigli direttore del Cnr Nanotec di Lecce, e che nel suo nucleo fondatore vede anche l’IRCCS Istituto Tumori “Giovanni Paolo II” di Bari, il Centro di malattie neurodegenerative e dell’invecchiamento cerebrale dell’Università di Bari con sede presso l’Ospedale " G. Panico" di Tricase e la Regione Puglia.

 

L'evento apre la nuova stagione della rassegna divulgativa "Jam session Nanotec: note di scienza su scala nanometrica", un progetto Cnr Nanotec di Gabriella Zammillo, realizzato in collaborazione con Liberrima.

A condurre e moderare la serata, Marco Ferrazzoli, capo ufficio stampa dal CNR. Puoi scaricare la locandina da qui

Notte dei Ricercatori

Lecce, 27 settembre 2019

 

ex monastero degli Olivetani, ore 18:00 - 24:00

 
 Ritorna puntuale la Notte dei Ricercatori, l’evento più atteso dai tanti appassionati di scienza, ghiotti di conoscenza senza distinzione di età. E sempre più densa di contenuti è la partecipazione del @CnrNanotec che, per l’edizione 2019,  ha reso ancora più appetibile il calendario degli appuntamenti programmati all’interno del progetto europeo #ERN-Apulia  coordinato da Unisalento, tracciando un ideale tour tra gli intriganti campi del sapere che si dipana attraverso narrazioni, illustrazioni, laboratori hand-on, dibattiti, giochi per grandi e piccini e rappresentazioni teatrali. Clicca qui per il programma completo delle attività di Nanotec.   Per l'evento completo apri il link: www.laricercaviendinotte.it  
 

WELFARE E PARI OPPORTUNITA'

[vc_row][vc_column][vc_column_text]

September 14-22, 2019

 

Science coffee. Tre scienziate si raccontano: Luisa Torsi, Loretta L del Mercato, Eva Degl'Innocenti Bari - Fiera del Levante, 20 settembre 2019 - 17.30

Luisa Torsi, chimica, docente all’Università degli Studi di Bari e alla ABO Akademi University in Finlandia, tra le protagoniste della mostra della Fondazione Bracco . Loretta L del Mercato, biotecnologa - Ricercatrice CNR Nanotec. Esperta nell’uso delle nanotecnologie applicate in campo biomedico. Attualmente la ricerca si concentra sullo sviluppo di modelli cellulari di tumore del pancreas che consentano di testare l'efficacia di diverse terapie anticancro. Coordina il progetto ERC-StG “INTERCELLMED” finanziato dal Consiglio europeo della ricerca (Erc). Eva Degl'Innocenti, Direttrice MARTA di Taranto [/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]