Nano-Biotecnologia

La Nano-biotecnologia mira alla sviluppo di sistemi nanotecnologici per applicazioni biomediche. Gli approcci “bottom-up” e “top-down”, tipici delle nanotecnologie, applicati alla biologia e alla biochimica, portano allo sviluppo di materiali nanostrutturati e dispositivi finalizzati a migliorare diversi campi della ricerca biomedica attuale, quali il Trasporto Biomolecolare, metodi di Imaging avanzati e ad alta risoluzione e la Medicina Rigenerativa. Strumenti di indagine di materiali e superfici prettamente nanotecnologici, se applicati alla biologia, contribuiscono ad aumentare la conoscenza di base sull’auto-organizzazione biomolecolare (come descritto in Biointerfacce) o cellulare (Biologia Cellulare). Nella prospettiva di produrre sistemi diagnostici “point-of-care” e approcci stato dell’arte verso la medicina personalizzata, vengono sviluppati microdispositivi come descritto nelle sezioni Lab on Chip e Biosensoristica&Bioelettronica. Le applicazioni nano-biotecnologiche sono supportate da Modelli, Teoria e Computazione riportati nella sezione Biologia computazionale.

Trasporto Biomolecolare

L’obiettivo principale nel progettare nanosistemi per trasporto di farmaci/molecole è riuscire a controllare il rilascio delle molecole farmacologicamente/biologicamente attive al sito di azione e far sì che…

Biologia Cellulare

L’attività di ricerca di quest’area è trasversale rispetto alle aree disciplinari di Scienza dei materiali, Nanotecnologie e biologia cellulare ed è focalizzata sullo sviluppo ed impiego di nuovi materiali e processi.

Medicina Rigenerativa

La medicina rigenerativa è una branca della ricerca traslazionale (ingegneria dei tessuti e biologia molecolare) che si occupa di ripristinare o ristabilire la normale funzione di cellule umane, tessuti o organi…

Biointerfacce

Superfici ricoperte e funzionalizzate da biomolecole giocano un ruolo chiave nelle nanobiotecnologie. A NANOTEC studiamo le biomolecole all’interfaccia con tecniche ad altissima risoluzione…

Lab on chip (LOC)

I sistemi Lab on Chip (LOC) sono numerosi e variegati in quanto applicati in ambito biomedico, agro-alimentare e ambientale. Grazie alle migliori prestazioni in termini di velocità, flessibilità, automazione e costi…

immagine_biosensingbioelectronics-copy

Biosensoristica & Bioelettronica

Presso l’istituto NANOTEC, sono in corso diverse attività di ricerca che mirano alla ottimizzazione di una estrema varietà di biosensori in grado di rispondere, da soli o integrati in piattaforme multifunzionali…

Latest News

  • WELFARE E PARI OPPORTUNITA’

    14-22 ottobre 2019

     

    Science coffee. Tre scienziate si raccontano: Luisa Torsi, Loretta L del Mercato, Eva Degl’Innocenti
    Bari – Fiera del Levante, 20 settembre 2019 – 17.30

    Luisa Torsi, chimica, docente all’Università degli Studi di Bari e alla ABO Akademi University in Finlandia, tra le protagoniste della mostra della Fondazione Bracco .
    Loretta L del Mercato, biotecnologa – Ricercatrice CNR Nanotec. Esperta nell’uso delle nanotecnologie applicate in campo biomedico. Attualmente la ricerca si concentra sullo sviluppo di modelli cellulari di tumore del pancreas che consentano di testare l’efficacia di diverse terapie anticancro. Coordina il progetto ERC-StG “INTERCELLMED” finanziato dal Consiglio europeo della ricerca (Erc).
    Eva Degl’Innocenti, Direttrice MARTA di Taranto

  • ICONS – A Symposium on Colloidal Nanocrystals

    10-11 ottobre 2019

     

    Cnr Nanotec Lecce

     

    Il simposio è interamente dedicato ai nanocristalli colloidali di semiconduttori inorganici (meglio conosciuti come quantum dots) annoverabili fra i più importanti e studiati materiali nel campo delle nanotecnologie. L’evento vedrà la partecipazione di rinomati scienziati nel campo, presentare e discutere sui fondamenti di quest’importante classe di materiali e sulle loro prospettive. (altro…)

  • DIAGNOSTICS OF BRAIN DISEASES VIA STEM CELLS

     01 luglio 2019 – ore 14:15

     

    Cnr Nanotec Lecce

     

    Realizzato nell’ambito delle attività del progetto “TecnoMed Puglia – Tecnopolo per la medicina di precisione”, il meeting è dedicato allo studio delle malattie neurodegenerative: dai nuovi biomarcatori alle piu recenti modellizzazioni, per una migliore comprensione dei meccanismi di base e quindi per lo sviluppo di terapie sempre più ritagliate sul singolo paziente.