Facilities & Labs

I principali laboratori di P.LAS.M.I. Lab @ Bari sono:

• Cluster High Performance Computing per sostenere il lavoro computazionale di Modellizzazione dei Plasmi ed un database di dati sui processi elementari rilevanti per la modellizzazione cinetica stato-a-stato dei gas ionizzati
• Laboratori di spettroscopia per la diagnostica laser dei plasmi
• Laboratori per la LIBS a singolo e doppio impulso
• Laboratorio per la MWPECVD

Diagnostiche laser dei plasmi

Attrezzature per la rivelazione di atomi/molecole e dei loro stati eccitati:
• Laser Induced Fluorescence (LIF) / Two-Photon Absorption LIF (TALIF)
• Coherent Anti-Stokes Raman Spectroscopy (CARS)
• Cavity Ring-Down Spectroscopy (CRDS)

1. Dye laser a riga stretta (<0.04 cm−1) pompato da Nd:Yag (1064 nm, 532 nm) a riga stretta (<0.04 cm−1) . Dotato di sistemi per la duplicazione e triplicazione di armoniche (200 nm <λ< 980 nm)
2. Dye laser pompato da Nd:YAG (1064, 532 nm). Dotato di sistema di duplicazione e triplicazione di armoniche. Range coperto da (200 nm <λ< 980 nm)
3. Monocromatore dotato di ICCD al nanosecondo e fototubi.

HPC Cluster and Services

Il Cluster di NANOTEC Bari è impiegato essenzialmente per calcolo scientifico, ma include anche un server dedicato al “DB PHYS4ENTRY” che è un “database” pubblico su web di informazioni relative a processi elementari che intervengono nella modellizzazione della cinetica stato-a-stato.

Caratteristiche Tecniche del Cluster:

N° 1 HP SL 250s Gen 8
• Processor: Intel Xeon E5-2695 v2
• RAM: 256 GB
• GPU: N°2 Intel® Xeon Phi™ 5110P
N° 2 HP ProLiant DL160 G6
• Processor: Intel Xeon E5620
• RAM: 16 GB
N ° 1 HP ProLiant DL180 G6
• Processor: Intel Xeon E5645
• RAM: 48 GB
N° 1 HP ProLiant DL160 G6
• Processor: Intel Xeon X5690
• RAM: 48 GB
N° 4 HP ProLiant DL160 G6
• Processor: Intel Xeon X5570
• RAM: 96 GB
N° 2 HP ProLiant DL160 G6
• Processor: Intel Xeon X5650
• RAM: 48 GB

Microwave Plasma Enhanced Chemical Vapor Deposition (MWPECVD)

L’apparato MWPECVD é la principale apparecchiatura di questo laboratorio e include:

*Reattore ASTeX-type
*Porta substrato (diametro=10 cm)
-altezza variabile (60 mm)
– riscaldabile in modo controllato fino a 950°C
* Sistema alimentazione gas
*Sistema da vuoto

*Sistema di raffreddamento a circuito chiuso
*Pirometro IR (Williamson Pro 92 40) a due lunghezze d’onde (2.1 e 2.4
mm) con fibra ottica

*Laser He-Ne (Melles Griot 30 mWatt) a 632.8 nm, misuratore di potenza PM100D e rivelatore al silicio (Thorlabs)
*Generatore di microonde (MW) (2.45 GHz
SAIREM GMP 20KED/RI1325) che lavora in modalità continua e impulsata

*Generatore di impulsi (CENTRAD GF 265, frequency 0.1Hz-10kHz, duty cycle 10-90%).

Il generatore a microonde sostiene scariche elettriche continue e a potenza variabile da 0 a 1950 Watt. Allo scopo di ottenere plasmi pulsati il generatore a microonde è collegato ad un generatore di impulsi di onde quadre nel campo delle audiofrequenze (Hz-kHz). Le scariche pulsate si accendono (Time On) e si spengono (Time Off) periodicamente, in dipendenza dell’audiofrequenza utilizzata.

Spettroscopia LIBS a Singolo e Doppio Impulso

La strumentazione per esperimenti LIBS include:
• 2 Sorgenti laser Nd:YAG con Generazione di Seconda e Terza Armonica
• 3 generatori di impulsi per la sincronia tra i due laser e con il sistema di rivelazione
• Banco ottico e sistemi ottici di deviazione dei fasci
• Sistema di rivelazione fatto da monocromatore e ICCD
• Differenti gruppi ottici per differenti esperimenti ((LIBS, LIF, Stimulated Raman Scattering)
• Camera da vuoto con diverse finestre per spettroscopia
• Camera ad alta pressione con pompa HPLC con diverse finestre ottiche per LIBS
• Oscilloscopi
• ICCD per imaging
• Camera per “shadowgraph imaging”
• Armadi di sicurezza per gas

Pulsed Laser Ablation in Liquid (PLAL)

La strumentazione per esperimenti PLAL include:
• 3 Sorgenti laser Nd:YAG con Generazione di Seconda e Terza Armonica
• 3 generatori di impulsi per la sincronia tra i due laser e con il sistema di rivelazione
• Banco ottico e sistemi ottici di deviazione dei fasci
• Sistema di rivelazione fatto da monocromatore e ICCD
• Differenti gruppi ottici per differenti esperimenti (SP and DP LIBS durante PLAL)
• Camera ad alta pressione con pompa HPLC con diverse finestre ottiche per LIBS e PLAL, per generazione di nanostrutture mediante PLAL
• Oscilloscopi
• ICCD per imaging
• Camera per “shadowgraph imaging”
• Spettrometro in assorbimento
• Vetreria chimica
• Ph-metro

Pulsed Laser Deposition (PLD)

La strumentazione per esperimenti PLD include:

• 1 Sorgente laser Nd:YAG con Generazione di Seconda e Terza Armonica
• 1 generatore di impulsi per la sincronia tra il laser e il sistema di rivelazione
• Banco ottico e sistemi ottici di deviazione dei fasci
• Sistema di rivelazione fatto da monocromatore e ICCD
• Differenti gruppi ottici per differenti esperimenti (SP and DP LIBS durante PLD)
• Camera da vuoto con diverse finestre ottiche per spettroscopia
• Oscilloscopi
• ICCD per imaging
• Camera veloce

.

Latest News

  • DIAGNOSTICS OF BRAIN DISEASES VIA STEM CELLS

     01 luglio 2019 – ore 14:15

     

    Cnr Nanotec Lecce

     

    Realizzato nell’ambito delle attività del progetto “TecnoMed Puglia – Tecnopolo per la medicina di precisione”, il meeting è dedicato allo studio delle malattie neurodegenerative: dai nuovi biomarcatori alle piu recenti modellizzazioni, per una migliore comprensione dei meccanismi di base e quindi per lo sviluppo di terapie sempre più ritagliate sul singolo paziente.

  • EIT RawMaterials Roadshow

    21 giugno 2019 ore 09:00 – 15:00

       

    Lecce, Aula Fermi Edificio Aldo Romano, Campus Ekotecne, Via Lecce-Monteroni

       

    Farà tappa a Lecce il prossimo 21 giugno, presso l’Aula Fermi dell’edificio IBIL all’interno del Campus Ecotekne, l’EIT RawMaterials, la piattaforma per il sostegno all’innovazione finanziata dall’Istituto Europeo di Innovazione e Tecnologia (EIT).

      (altro…)
  • NanoInnovation 2019

    Il Cnr Nanotec è tra i protagonisti di “NanoInnovation 2019″, la manifestazione organizzata dall’Associazione italiana per la ricerca industriale (Airi) e dall’Associazione Nanoitaly, ospitata a Roma dall’11 al 14 giugno. Rivolta a ricercatori, imprenditori, industrie, enti di ricerca, NanoInnovation 2019 si propone come la più importante conferenza sulle nanotecnologie e le tecnologie abilitanti in Italia.

     

    Il programma dettagliato dell’evento è disponibile al linkhttp://www.nanoinnovation2019.eu/

    (altro…)

Job Openings