Modellizzazione, Teoria e Calcolo

La nostra ricerca si concentra su (1) lo studio teorico e computazionale di sistemi a molti componenti interagenti, da vetri e vetri di spin alla materia soffice e biologica, (2) la fisica dei random lasers, (3) l’analisi dei flussi nonlineari, turbolenti e complessi, e (4) la biologia computazionale e quantitativa, da singole molecole a reti biologiche e proprieta’ sistemiche. Siamo inoltre interessati allo sviluppo di algoritmi efficienti per l’inferenza, le simulazioni di sistemi complessi e l’analisi di big data

Flussi Complessi e Analisi Non Lineare di Serie Temporali

Lo studio sperimentale di sistemi complessi e nonlineari è spesso basato sulla progettazione di strumenti di analisi dati specifici ed avanzati, necessari per l’identificazione…

Biologia Computazionale

Metodi teorici e modellazioni matematiche possono essere applicati per investigare sistemi fisici complessi che si trovano negli organismi biologici. Le simulazioni al calcolatore…

Fotonica in Mezzi Random

Negli ultimi anni, i sistemi detti random laser (ad esempio polveri, tinte, mezzi porosi, precipitati in soluzione, o cristalli fotonici con impurità) sono stati ampiamente studiati…

Calcolo Scientifico & Big Data

Utilizziamo calcolo parallelo e basato su GPU per l’analisi di diversi problemi. In particolare, sviluppiamo codici paralleli ottimizzati per la simulazione Monte Carlo di dinamiche…

Meccanica Statistica

In questa linea di ricerca viene affrontato lo studio dei sistemi complicati e frustrati, come i vetri di spin, i vetri strutturali ed i modelli disordinati per la fotonica mediante metodi avanzati…

Turbolenza in Plasma

La turbolenza è un fenomeno molto diffuso, che può essere osservato su una vasta gamma di scale, dagli ammassi di galassie fino alla micro e nano fluidica. E’ osservata non solo nei fluidi neutri…

Latest News

Scholar-in-Training Award dell'AACR a Marta Cavo

Lecce, 15/01/2020
Marta Cavo, giovane assegnista di ricerca ERC all'istituto di Nanotecnologia del CNR di Lecce, si è aggiudicata lo “Scholar-in-Training Award” (USD $625) dell'American Association for Cancer Research (AACR). La selezione premia la sua partecipazione alla conferenza internazionale "The Evolving Landscape of Cancer Modeling”, organizzata dall'American Association for Cancer Research (AACR), che si terrà nei giorni 2-5 Marzo 2020 a San Diego, California, dove presenterà il lavoro  “Quantifying stroma-tumor cell interactions in three-dimensional cell culture systems” . Link al convegno: https://www.aacr.org/Meetings/Pages/MeetingDetail.aspx?EventItemID=198&DetailItemID=975

Link alla descrizione del premio: https://www.aacr.org/Meetings/PAGES/TRAVEL%20GRANTS/AACR-SCHOLAR-IN-TRAINING-AWARDS-OTHER-CONFERENCES-AND-MEETINGS___36A82A.ASPX#.U9p4raPg_j5

I° meeting TecnoMed Puglia

Lecce, 05 dicembre 2019 - Aula Rita Levi Montalcini - CNR NANOTEC Lecce

Si terrà domani, giovedì 05 dicembre, con inizio alle ore 14.00 presso l'aula Rita Levi Montalcini del Cnr Nanotec, il "I° meeting TecnoMed Puglia: Tecnopolo per la medicina di precisione". Il meeting mira a fare il punto sulle attività programmate, sullo stato di avanzamento e sugli highlights.

Puoi scaricare la locandina da qui

Jam session Nanotec... note di scienza su scala nanometrica

Lecce, 27 settembre 2019 - ex monastero degli Olivetani   "CAR-T: l'alba di una nuova era" con: Attilio Guarini (IRCCS Istituto Tumori “Giovanni Paolo II” di Bari) introduce e modera: Marco Ferrazzoli (Ufficio Stampa CNR Roma) a cura di: Gabriella Zammillo  

Le CAR-T (Chimeric Antigens Receptor Cells-T) sono cellule modificate in laboratorio a partire dai linfociti T. Rappresentano una nuova strategia di cura che sfrutta il sistema immunitario per combattere alcuni tipi di tumore come linfomi aggressivi a grandi cellule e leucemie linfoblastiche acute a cellule B. Il prof Attilio Guarini, ematologo all’Istituto tumori Giovanni Paolo II di Bari, le definisce la “vis sanatrix naturae della antica medicina salernitana”, trattandosi del potenziamento dell’attività citotossica dei linfociti del paziente opportunamente ingegnerizzati per riconoscere e contrastare alcuni tipi di cellule tumorali.

 

Le CAR-T possono quindi essere definite un “farmaco vivente” proprio perché prodotto a partire dalle cellule dello stesso paziente aprendo così ad un nuovo mondo, considerato che i farmaci convenzionali sono prodotti da sostanze chimiche o, in alternativa, sono anticorpi prodotti in laboratorio dai biologi. Un trattamento estremamente complesso e costoso, non sempre applicabile, ma laddove possibile, dai risultati incoraggianti per le aspettative di vita. Lo sviluppo di nuove tecnologie per la produzione di CAR-T è parte integrante delle attività di ricerca condotte dal TecnoMed Puglia, il TecnoPolo per la Medicina di Precisione, coordinato da Giuseppe Gigli direttore del Cnr Nanotec di Lecce, e che nel suo nucleo fondatore vede anche l’IRCCS Istituto Tumori “Giovanni Paolo II” di Bari, il Centro di malattie neurodegenerative e dell’invecchiamento cerebrale dell’Università di Bari con sede presso l’Ospedale " G. Panico" di Tricase e la Regione Puglia.

 

L'evento apre la nuova stagione della rassegna divulgativa "Jam session Nanotec: note di scienza su scala nanometrica", un progetto Cnr Nanotec di Gabriella Zammillo, realizzato in collaborazione con Liberrima.

A condurre e moderare la serata, Marco Ferrazzoli, capo ufficio stampa dal CNR.   Puoi scaricare la locandina da qui